eBook - Guida all'acquisto dell'orologio

Manutenzione e revisioni complete

La manutenzione

Dopo esservi informati, studiato quel che c'era da studiare, valutato, aver fatto la scelta consapevole che auspicavamo all'inizio ed eseguito l'acquisto, rimane un ultimo punto da non sottovalutare.
OK, ora avete l'orologio che sognavate e volevate, adatto a voi, funzionante, bello e chissà quanti aggettivi saprete attribuirgli, ma ... ha un limite!
Non il vostro ma tutti gli orologi (e tutte le cose), quindi non rimaneteci male se vi diciamo che

IL VOSTRO OROLOGIO NON È ETERNO!
Non vi stiamo prendendo in giro, lo sappiamo che ne siete consapevoli, ma spesso ci si comporta come se lo fosse veramente.
Questione d'anni d'esperienza lavorativa! Quindi lo ribadiamo, è un consiglio che non smetteremo mai di diffondere a più persone possibili.

Ma ecco cosa succede:
dopo aver comprato l'orologio, molti lo usano portandolo al polso (fino qui tutto giusto e legittimo), fino a quando per chissà quale "arcano motivo" si ferma e non c'è modo di farlo funzionare.
Quindi si porta dall'orologiaio, che lo controlla e poi chiede:
"Quando è stata l'ultima volta che ha fatto fare una revisione a quest'orologio?"
Le risposte sono varie e alcune davvero esilaranti...
- ah..., va fatta fare una revisione?
- ma guardi, da quando l'ho comprato... ha sempre funzionato...
- ma l'ho sempre tenuto in cassaforte...
- non ne ha mai avuto bisogno!
- non sapevo che ci andasse fatta.
- manuten...chè?
- ... ??? ...
- eh?!?

Tutte queste risposte stanno ad indicare una disinformazione della quale non ha nessuna colpa l'utente, bensì gli operatori del settore che non illustrano il problema (perlomeno a sufficienza).

Lo esponiamo brevemente di seguito:
col tempo gli oli evaporano e si solidificano,
gli ingranaggi ruotando trovano maggiore attrito,
l'attrito provoca l'usura del movimento,
l'usura può arrivare al bloccaggio della meccanica o addirittura alla rottura di qualche componente.

Ora per evitare tutto ciò esiste una sola soluzione:

EFFETTUARE SEMPRE LE MANUTENZIONI COMPLETE NEI TEMPI PREVISTI

"Ma non posso portarlo a revisionare quando si ferma o quando noto che non funziona bene?"
Certo!!! Ma a vostro rischio e pericolo...
Quando si arriva alla rottura di un pezzo, o ad un'eccessiva usura, da dover cambiare per forza di cose quel componente, si rischia di dover sborsare dei gran soldi o di non poter più usare l'orologio perché il pezzo non è più in commercio.

Detto ciò, decidete voi cosa fare, in base all'affetto per l'orologio e al suo valore.

I tempi consigliati, anche dalle case madri, sono ogni 2 anni per gli orologi non impermeabili e 5 per quelli impermeabili.