Imperia (IM)

Orologio misterioso Junghans

Questo pendolo antico ha richiesto svariati mesi di lavoro e molteplici tentativi per poter esser riparato e rimesso in funzione

Una delle riparazioni che mi ha dato molta soddisfazione, per la complessità del lavoro e del tempo necessario per il suo compimento, è stato il restauro di un orologio misterioso (mystery clock).

Mystery Clock
Mystery Clock



Tutto iniziò con il ricevimento della seguente email.

Ho un orologio a pendolo antico.
Si tratta di una statua che regge l'orologio.
Il movimento avviene attorno al braccio con un peso in basso che bilancia quello dell'orologio in alto.

Aggiungo che il braccio che sostiene l'orologio (in antimonio) si ruppe per eventi bellici 70 anni fa...
Ciò nonostante l'orologio da allora ha ripreso a funzionare bene una volta saldata la rottura...

L'ho dato da riparare e me lo hanno letteralmente rovinato...

Il pendolino "inciampava" e l'orologio si fermava.
Hanno messo nella palla in basso un piombo diverso da quello originale.
Hanno modificato la lunghezza del perno che regge la palla in basso (perno a vite regolabile in altezza con una rotellina).
Soprattutto è venuto meno il movimento: la molla non governa più il minuscolo pendolino interno.
Va verificata la tenuta del braccio lesionato della statua.
L'archetto su cui bascula l'orologio è ora stato bloccato... forse deliberatamente...

Credo il problema principale sia proprio nel pendolino interno:
prima, quando il pendolo era perfettamente fermo e verticale, dunque libera dallo "scappamento" si muoveva freneticamente e la lancetta dei minuti si muoveva in modo visibile... ora invece si muove (una notte intera) ma con molta maggiore difficoltà...

In seguito ad accordi, il cliente ha portato l'orologio in laboratorio così ho potuto visionarlo direttamente.

Si trattava di un orologio misterioso 8 giorni della Junghans, chiamato anche "swinger clock".

Abbiamo quindi valutato assieme i lavori necessari e discusso al meglio sul da farsi.



Ho accettato la sfida!
Non restava che iniziare...


Si doveva intervenire su tre fronti:
- il restauro del quadrante
- la sistemazione del braccio della statua e della cassa
- la riparazione della meccanica

La particolarità di questi orologi a pendolo misteriosi è che prima bisogna avere il quadrante, la cassa e il supporto a posto, per poter testare la meccanica.
Normalmente, infatti, si possono riparare i movimenti indistintamente dalla casse in cui sono alloggiate o dai quadranti.
Il peso del quadrante in questo caso va ad incidere sull'equilibrio dell'orologio oscillante e di conseguenza sul funzionamento della meccanica.
Mentre il supporto serve per posizionare l'orologio, nella sua sede del tutto particolare.

Restauro del quadrante

Il restauro del quadrante è stato realizzato egregiamente come si può vedere dalle fotografie di seguito.

Oltre a delle vistose (e antiestetiche) venature, era ben visibile la mancanza di ceramica fra le 12 e l'1.
Inoltre si vedevano due "riparazioni" fra il 6 e l'8, non proprio eseguite a regola d'arte...

Le condizioni del quadrante non erano irrimediabili, ma indubbiamente si doveva intervenire.
Ma questa volta intervenire per bene!!!

Ecco, infatti, che al quadrante sono stati eliminati tutti i difetti e praticamente è ritornato come in origine.

Lo stato iniziale in cui si trovava il quadrante
Il quadrante prima del restauro
Lo stato attuale del quadrante dopo il restauro
Il quadrante dopo del restauro

Restauro di statua e cassa

La riparazione della statua non è stata affatto semplice.

La difficoltà principale era che essendo in antimonio non si poteva riparare con saldature tradizionali.

"Guardiamo il lato positivo!
Si è rotta solo in un punto!
Come posso intervenire?"

La precedente riparazione è stata fatta inserendo un pezzo di legno all'interno del braccio e bloccato tutto con del mastice.
L'idea in se non è del tutto sbagliata, ma pecca in esecuzione, in precisione e in estetica.

Lo stato iniziale del braccio
Lo stato iniziale del braccio

Ho ripulito tutto dal mastice: in questa occasione assolutamente non adatto, era anche piuttosto antiestetico!

Il braccio dopo la pulitura
Il braccio dopo la pulitura

Rifatta un'anima adeguatamente sagomata, ho preferito usare una resina particolare con una resistenza decisamente superiore e risultate anche più facilmente lavorabile.
Quest'ultima dote non era da sottovalutare visto che il braccio della statua rimane in bella mostra.

Per tenere in posizione tutta la resina, ho fasciato il braccio fino al suo completo indurimento.

Il braccio fasciato
Il braccio fasciato



A questo punto ho potuto dichiarare che
"l'operazione chirurgica" è andata a buon fine!



Dopo aver ritoccato il colore, ora è praticamente impossibile vedere alcun difetto!

Il braccio restaurato
Il braccio restaurato


La riparazione della cassa, in confronto alla statua, è stata piuttosto semplice.
Chi è intervenuto precedentemente ha incollato la sospensione cardanica, bloccandola completamente...
È bastato ripulirla dalla colla.
Per il resto la cassa non aveva altre anomalie e ho potuto procedere.

Sospensione cardanica
Sospensione cardanica

Riparazione della meccanica

Una volta sistemato quadrante, cassa e statua, mi sono potuto dedicare all'ardua riparazione della meccanica.

Prima di tutto l'ho revisionata, controllando che la molla sia stata ancora valida.

Fin qui lo standard. Ora iniziavano gli interventi insoliti!

Prima di tutto ho dovuto rimettere una coppiglia all'ancora della giusta dimensione, in quanto era stata sostituita maldestramente con una molto più grande.

Messo in prova l'orologio, nonostante moltissimi tentativi, non c'era verso di far camminare per più di qualche ora il pendolo...

La meccanica del Mystery Clock
La meccanica dell'orologio misterioso

Dopo aver guardato e riguardato, noto un gioco sul lato posteriore della platina del foro dell'ancora, ma era perfettamente rotondo e non ovalizzato come si poteva pensare vedendo tale anomalia.
Mi venne così il dubbio che chi ha sostituito la coppiglia, pensando di permettere lo scatto, lo abbia allargato.

Così ho messo una boccola con il giusto diametro, assemblo di nuovo tutto e... Non si ferma più!

Grandissimo passo in avanti, ma dal sabato al martedì mattina, lo ritrovo con un'ora avanti...

Cosa poteva essere?

Come mi aveva scritto il proprietario, il peso nella palla era stato modificato e bisognava ritrovare quello corretto. Quindi ho realizzato delle apposite rondelle in acciaio in modo da poter provare le varie tarature.
Dopo diversi tentativi (non c'è voluto poco), a forza di provare, finalmente sono riuscito a trovare il giusto equilibrio.
Un netto miglioramento di marcia, ma bisogna ancora finire di regolarlo.

Un'altra particolarità di questi orologi misteriosi è la regolazione fine del tempo che avviene al contrario rispetto agli orologi a pendolo tradizionali; in questo caso più si alza il punto-peso più ritarda e viceversa, proprio l'opposto di come si regola normalmente un pendolo.

L'orologio di nuovo funzionante, finalmente teneva anche correttamente il tempo.

Dopo alcune settimane in prova, ho riconsegnato con orgoglio al proprietario il suo misterioso orologio.

Orologio misterioso
L'orologio misterioso

Di seguito la cartolina inviata dal cliente.

Imperia - Aprile 2015

Imperia (IM) - Porto Maurizio, Spiaggia d'Oro
Imperia 13/4/2015
Eppur si muove!
La pił grande resurrezione dopo quella di Lazzaro!
Grazie Sig. Lazzini
Davvero un eccezionale lavoro
Con gratitudine
Giorgio



Hai anche tu un orologio misterioso?
Contattami subito!